14 aprile 2008

Leona, Vasco e...la strana coppia

Mi son reso conto che è da un po’ che non aggiorno l’angolo dei videoclip…chiedo venia e visto da ieri sono rintanato a casa (causa un fastidiosissimo virus gastrointestinale) ho deciso di rinnovare la sezione con nuove succulente novità musicali. Periodo florido, a dirla tutta, che ha visto il ritorno di nomi importanti e la conferma di nuovi e incredibili talenti…con in mezzo dei bei duetti.
Iniziamo subito da quella che considero una delle più felici e belle sorprese del panorama musicale mondiale: la sempre più affascinante Leona Lewis! Dopo l’incredibile successo riscosso nella sua Inghilterra alla fine del 2007 la splendida cantante ventenne ha rapidamente scalato non solo le classifiche europee ma ha espugnato addirittura gli Usa, aggiudicandosi un importante risultato: prima artista inglese che ben dopo 20 anni a raggiungto la numero 1 della Billboard Single Chart col tormentone "Bleeding Love". Da qualche giorno però possiamo ritrovare l’eccezionale calda voce, l’infinito talento, l’emozione e la straordinaria bellezza di Leona Lewis nel suo secondo singolo "Better In Time". Le magnifiche sequenze in bianco e nero sottolineano la natura genuina, fresca e accattivante di questa artista che, spero, risentiremo ancora per molto tempo.

Ma il successo ha baciato direttamente in fronte anche una nuova star da ben 1 milione di copie: Duffy. Approdata all’onore della cronaca musicale direttamente dal Galles, è stata subito soprannominata “l´angelo biondo del soul” ed è riuscita nella miracolosa impresa di vendite di “Rockferry”, suo album di debutto, a solo un mese dall’uscita. Merito del successo? Una voce molto particolare, calda e profonda. Ascoltare per credere il suo primo singolo pigliatutto: “Mercy”. Difficile resistergli!

Grande e attesissimo ritorno italiano invece per il re assoluto del rock melodico da sold-out: Vasco Rossi. Il Blasco ha subito fatto centro col nuovo album di inediti, “Il mondo che vorrei”, anticipato dal primo e omonimo singolo in radio dal 14 marzo. Il video è stato girato a Los Angeles per la regia di Marco Ponti (figlio prediletto di Donna Sofia Loren) e vede un atletico Vasco che con la sua band scalano un palazzo di 15 piani usando una ripidissima scala antincendio esterna e portando con sé tutti gli strumenti necessari ad una performance live. Una volta giunti sul tetto, accompagnano Vasco in un'epica esibizione dedicata, come dice il testo, a "Il mondo che vorrei".

Ritorna a fine aprile anche l’indiscussa protagonista femminile della musica mondiale: Madonna. Miss Ciccone ha già pronto il suo nuovo e modaiolo album di inediti, "Hard Candy", anticipato da un singolo che la dice lunga sulle scelte della ex-signora-snodata in calzamaglia rosa confetto. Infatti il singolo prescelto è stato "4 Minutes (to save the world)” cantato in coppia con il delfino Justin Timberlake e prodotto da Timbaland (il rapper di colore conteso da Quelli che contano), caratterizzato da un intreccio di voci e un ritmo martellante ad alto potenziale di dance shakerato a una bella dose di beat e puro hip-hop. Naturalmente sia la canzone che il video sono già ai vertici delle classifiche mondiali. Una curiosità: dove stiperà tutti i miliardi la nostra cara vecchia Veronica?
Concludiamo questa carrellata di musica in primo piano…con una vera chicca! Prendete infatti Fabri Fibra, il rapper italiano più discusso e provocatorio, e associatelo alla folle e geniale “cattivona” rockettara Gianna Nannini. Il risultato della loro collaborazione è un nuovissimo singolo-bomba, “In Italia”, dal testo velenoso, appartenente alla vena neorealista di Fibra; intriso di durissime parole di denuncia ma imbevute di quel disincanto tipico rappresentativo delle contraddizioni che in fondo connotano e definiscono il modo di vivere di una comunità a cui tutti, consapevolmente o no, sentiamo di appartenere. Come si può facilmente capire dal leit-motiv del brano: "Ci sono cose che nessuno ti dirà/ci sono cose che nessuno ti darà/sei nato e morto qua/nato e morto qua/nato nel Paese delle mezze verità". Nota di merito anche per l’emblematico ma bellissimo videoclip: una cruda fotografia in bianco e nero tra le tombe del monumentale cimitero romano del Verano. Una location scelta proprio per simboleggiare la “lenta, quieta morte degli ideali e dei valori nel nostro Paese". Gianna Nannini compare, come sempre grintosa e spumeggiante. Ospiti d’onore sono invece Ambra Angiolini, nei panni di una psichiatra che analizza un sogno di Fabri Fibra, e la presenza “virtuale” di Roberto Saviano, il coraggioso autore del libro best seller “Gomorra”, riconoscibile in un campionamento della sua voce mentre dice: "Uno dei miei sogni era quello di rimanere nella mia terra, raccontarla e continuare, come dire, a resistere". In Italia sarà incluso nella riedizione del fortunato album “Bugiardo” di Fabri Fibra, che conterrà anche gli inediti “Hip Hop” e “Arrivano”.

A seguire tutti i videoclip (che ritorcete anche nell’angolo dedicato)…che ne pensate? Se po’ ffà? ;) Buon ascolto!



Leona Lewis, "Better in time":


Duffy, "Mercy":


Vasco Rossi, "Il mondo che vorrei"


Madonna feat. Justin Timbelake, "4 Minutes":


Fabri Fibra feat. Gianna Nannini, "In Italia":

4 commenti:

Grissino ha detto...

Colonne sonore no, eh?

The Island, Resident Evil 4...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Devo dire che non ero molto convinto di Fabri Fibra ma mi devo ricredere.

PePPe ha detto...

Molto belle le canzoni nuove di Madonna Vasco e Fabri Fibra...

max ha detto...

mercy mi fa impazzire,Vasco....beh è VASCO e l'album è molto bello,anche se presenta qualche sbavatura,ma lui ha il vantaggio di essere Vasco e gli si passa anche questa.
Ho sentito il singolo di Madonna,mi piace e sono convinto che anche il cd sarà un buon lavoro.
Non riesco ad aprire il video di Leona ma va bene lo stesso,mi sto ascoltando Mercy :-))
I miei omaggi
Max