19 dicembre 2007

I paladini del CinePanettone

Italia in preda al tormento “CinePanettone”: croce e delizia del botteghino italiano natalizio. Un filone cinematografico usa&getta che, puntuale come un orologio svizzero, ci assilla dai primi di Dicembre fino alla settimana della Befana, che corrisponde all’ultima infornata prima della fine delle feste.
Tremate, perciò! I migliori Vanzina & Co. son tornati!
Chi temeva che dopo la fine del sodalizio Boldi-De Sica non avremmo avuto più nulla con cui sbellicarci dalle risate può tirare un sospiro di sollievo. I due hanno invece raddoppiato l’offerta e, in compagnia del solito Pieraccioni (che ci vuole far credere che lui non fa cinepanettoni perché non c’è la parola Natale nel titolo…sob!) e di altri sciagurati, invadono ogni orifizio televisivo, cinematografico, cartellonistico e pubblicitario possibile.
Il faccione del “simpatico” Christian De Sica & Co., in questi giorni, lo abbiamo trovato dappertutto! Addirittura una sera hanno presenziato contemporaneamente su due programmi diversi (Rai e Mediaset…sono bipartisan loro!). A momenti ce li ritrovavamo anche a fare una marchetta promozionale in una puntata di Dragonball.
Quest’anno proprio De Sica festeggia il record mondiale: un quarto di secolo di film natalizi, uno dopo l’altro. 25 per l’esattezza. Un orgoglio nazional-popolare che farà, ancora una volta, rivoltare nella tomba l’illustre padre Vittorio. È uno sporco lavoro…ma qualcuno lo deve pur fare.

I paladini del cinepanettone infatti lavorano “sodo” tutto l'anno per un unico film natalizio che ha sempre lo stesso pubblico, gli stessi incassi, la stessa trama, gli stessi personaggi, gli stessi attori (tranne la gnoccona-soubrette-tettuta di turno), gli stessi festival di tanga&topless, riuscendo a proporci sempre lo stesso sconvolgente finale, decantandone le proprietà terapeutiche e rilassanti, oltre al solito “furbesco” tentativo (nel caso di Pieraccioni) di esaltare i valori genuini e le persone "normali" (ma chi aspira più ad esserlo?) infarcendo la pellicola di luoghi comuni (dal velinismo al “brutto” ambiente dello spettacolo). Naturalmente si sorride, in alcuni casi a spizzichi e bocconi, per poi concludere in applausi popolari e qualunquisti. Sarà anche merito della tv che ha asfaltato i gusti del pubblico che è sempre più prevedibile e pilotabile?
Ma allegri, in fondo è Natale per tutti.
Fatto sta che avrò molta invidia di chi, anche quest’anno, riderà come matti, comodamente seduto sulla stessa poltrona, la stessa sala, lo stesso sacchetto di Nachos e l’identico bibitone di cola dell’anno scorso.
Non è da tutti divertirsi con poco e niente.

13 commenti:

Lollodj ha detto...

Ho letto che Pieraccioni si è inca@@ato quando hanno definito il suo film "cinepanettone". Ma cicciom se il tuo film è una commediola e d esce a Natale, cosa pretendi???

PS. Parlando di dragonball, hai saputo che ne stanno girando un film, un filnm serio con attori adulti ed effetti speciali???

Mimmo ha detto...

Lollodj...ho letto su Piraccioni. Ma si riprenderà con gli incassi. Vedrai ;) "Dragonball-The Movie"...vedremo. La vedo dura in realtà. Fan di Goku & Co.? io ho avuto il fratellino Goku-dipendente(bhe...anche adesso!) :)

NonnaPapera ha detto...

Ottimo il tuo commento finale, riassume in pieno il mio pensiero su questo genere di film.

ArabaFenice ha detto...

è il caso di dire o il solito panettone o ti butti dal finestrone!
Personalmente li trovo patetici: sempre le stesse battute ritrite, solite idee, soliti equivoci, solite scenette, soliti nudi acchiappapubblico.

Ross ha detto...

Io preferisco il CinePandoro. Ihihih!

Franca ha detto...

Sono film terribili...

Laura ha detto...

Quoto Franca ...
Ciao !

Bestès Lone Wolf ha detto...

Peccato per De Sica.
Nei panni di Don Buro l'ho sempre trovato sensazionale.
Se non ti sento prima, AUGURI MIMMO!
Sempre così.

Sara Sidle ha detto...

Io non credo debbano essere tanto demonizzati, questi films. Sono delle bischerate, magari tutti uguali ma che fanno sorridere tanti. Nel panorama cinematografico ci sono anche questi. Non possiamo mica andare al cine solo per vedere quelle palle pazzesche che magari vincono pure i premi eh?:)
Definiamolo pure cinepanettone, ma se lo facciamo in modo dispregiativo diamo dei cretini a tutti quelli che vanno a vederlo per evadere dai casini di tutti i giorni e cercano solo di ridere di cose stupide.A volte fa piacere ridere anche di poco no?
^_____^

Suysan ha detto...

Quando mio figlio aveva dai 10 ai 15 anni lo accompagnavo malvolentieri a vedere il cinepanettone di Natale.......devo dire che si divertiva tantissimo......anche questi film hanno il loro target....gli adolescenti

Mimmo ha detto...

Nonnapapera...escono dal cuore! ;)

Arabafenice...per me farebbero la fame.

Ross...ne voglio una fetta! :)

Franca...teribili. con una ere. ;)

Laura..ed io quoto te :)

Bestes...ma certo che ci sentiamo :)

Sara...siamo in un Paese libero. almeno credo. :) e finche sarà così...De Sica & Co. navigheranno nell'oro. ;)

Suysan...cavolo! ed io che ancora guardo Disney... ;)

PePPe ha detto...

Ho visto ieri il film di Pieraccioni. Solito suoi film pieno di buonismo. Non mi sono addormentato solo grazie ai mitici Ceccarini e Rocco Papaleo, che sono le uniche cose comiche del film..

Mimmo ha detto...

Peppe...io non tollero manco i due che citi! :)