15 dicembre 2006

Natale "Calabro" in Vaticano 2006

Svetta in piazza San Pietro l'albero di Natale, giunto all'alba del 13 dicembre nella piazza vaticana.

Il maestoso abete arriva quest'anno dalla mia Calabria e ha percorso tutta l'Italia prima di arrivare a destinazione in Vaticano.
Un viaggio di ben 57 ore attraverso un trasporto eccezionale su tir, scortato dalle pattuglie di Polizia Stradale, Corpo Forestale dello Stato, Protezione Civile della Regione Calabria e Anas, partito alle ore 21 del 10 dicembre. Un ritardo dovuto a problemi tecnici e alla nebbia.
Lo speciale dono della Calabria al Papa ed è stato issato da 2 potenti gru poichè l'abete bianco della Sila, infatti, è alto 32,95 metri, pesa 95 quintali e per dimensione ha superato ogni primato nella storia dei festeggiamenti natalizi in piazza San Pietro.
L’albero si trovava ai piedi del monte Gariglione a 1.350 metri di quota, a circa 12 chilometri dalla più vicina strada carrozzabile. Proprio questa distanza ha reso necessario l’impiego di un elicottero per il trasporto del grande abete.
La scelta è caduta sull’elicottero Erickson S64F "Nuvola Rossa" del Corpo Forestale dello Stato, di base a Lamezia Terme.
Questo tipo di elicottero viene normalmente impiegato nel servizio antincendio boschivo.

Ecco le foto della prima fase del trasporto:



l'arrivo a Piazza S.Pietro in Vaticano:






















L' abete bianco proveniente dalla riserva naturale Massiccio del Gariglione, all'interno del Parco nazionale della Sila, non è l'unico contributo calabrese!
Il "Natale in Vaticano 2006" si compone anche di altri 29 abeti in zolla, di diversa altezza, prelevati nei vivai dellAfor di Mongiana, sulle Serre vibonesi, distribuiti in varie parti della cittadella vaticana, compreso lappartamento privato del Pontefice.
Quelli alti sei metri sono già stati collocati ed addobbati nellAula Paolo VI.
Il 20 dicembre è prevista la cerimonia delle Luminarie, durante la quale il Papa benedirà l'albero e il presepe.


2 commenti:

Anonimo ha detto...

hahaha che storia!l avevo sentito in radio :)
ma alberi pu vicini nn c erano?
:)

giudi

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie