Il cittadino “V”

Giornata ricca di eventi quella dell’otto settembre 2007.
A partire dalla fatidica giornata del Vaffanculo Day organizzato da mesi da Beppe Grillo e i suoi GrilloBoys. Evidentemente un gran successo popolare che ha permesso di rendere tangibile la proposta di legge di iniziativa popolare, per la quale erano necessarie 50 mila firme, e sottoscritta invece da più di 300 mila persone, sparse nelle 223 piazze italiane e 30 estere.

Una pacifica protesta contro una politica autoreferenziale e lontana anni luce, oramai, dai reali problemi dell’Italia. Il “cittadino-V” ha così mandato un sonoro “Vaffanculo” alla corruzione, agli sprechi e agli eccessi della classe politica italiana. Un coro di dita a "V" che si è alzato prepotentemente al cielo.
Un popolo “spoliticizzato” e indignato fatto di gente comunissima, di ogni età, dalle famiglie con prole al seguito, all’anziano più incavolato. Una platea d’eccezione che si è fatta promotorice di una legge popolare articolata in tre semplici punti: ineleggibilità per i cittadini che hanno subito condanne, limitazione del l’eleggibilità al Parlamento a due legislature, preferenza diretta per l’elezione dei parlamentari.

Uno scatenato Beppe Grillo, presente nella gremittissima piazza Maggiore di Bologna, cuore del V-Day, ha parlato di una «Woodstock delle persone perbene». E poi ha sentenziato, tra momenti rock e monologhi dissacranti, che questa è «…la risposta a chi non crede che ci sia un'altra Italia. Siamo noi che dobbiamo farla, la politica».
Come dargli torto?
Basti vedere il deludente e sconcertante (quanto prevedibile) comportamento dei mezzi di comunicazione “ufficiali”, che hanno estromesso totalmente la notizia della manifestazione da tutte le edizioni del Tg nazionali. A parte qualche piccola eccezione (un servizio del Tg5). E pensare che OGNI singola redazione era stata avvisata di questa importante iniziativa! Come testimonia il video che trovate qua sotto e apparso sul blog di Grillo. Tutti apparentemente “cascati dal cielo” e in evidente imbarazzo.
Prima di salutare dal palco di Bologna, Grillo ha precisato: «I cittadini non hanno sborsato un euro per questa iniziativa. Il Comune mi ha concesso la piazza, ma il resto lo pago di tasca mia, anche le pulizie notturne».

Molti sentezieranno che questa manifestazione non avrà esiti che cambieranno la situazione...ma è innegabile che QUALCUNO capisca come la pensi una buona parte dei cittadini e la finisca di fare orecchie da mercante.

Attendiamo comunque i prossimi sviluppi della vicenda...


I tg invitati al V-Day:

Commenti

Davide ha detto…
Caro Mimmo e cari lettori non dobbiamo stupirci...i vari direttori dei giornali lo sapevano...erano al corrente del v-day ma hanno ricevuto ordini dall'alto...dal palazzo.
Una così importante e grande iniziativa non poteva vivere nell'ignoranza...tutti sapevano e hanno volutamente ignorato...
un esempio su tutti...secondo voi Fede poteva dar spazio al V-day, sapendo che l'autore di ciò era Beppe Grillo?...e così tutti gli altri...il sistema si autotutela...
Mimmo ha detto…
Davide...ribadisco che su questo non c'era alcun dubbio. Dici bene: il sistema deve autotutelarsi! Sono in ballo milioni di euro...ma nelle tasche dei politici e leccapiedi al seguito. Ovvio.
Anonimo ha detto…
è allucinanteeeeeeeeeeee

caspirerina!!
cocci
www.talentosprecato.ilcannocchiale.it
orchideablu ha detto…
NO COMMENT!!!Aspetta e spera ...Sono tutti dei bravi attori comunque...fanno sorridere... Ma era normale una reazione del genere ! Sarebbe stato strano il contrario...
Ora staremo a vedere le reazioni dei politici...secondo me tutto scivolerà nella corazza della loro indifferenza. Ciao Mimmetto :-)
Mimmo ha detto…
Cocci...benvenuto e grazie per la visita. ;)

Orchideablu...Brava! Dici bene...sono proprio bravi attori! I politici già abbiamo visto che dissentono e si dissociano....come fare diversamente???? logico, no?!
pOpale ha detto…
Un onda anomala così non potranno tenerla sotto silenzio per molto tempo, dipenderà se riesce a continuare a contagiare la maggior parte delle persone. Buona giornata :)
skiopone ha detto…
era prevedibile che i tg non dessero spazio alla manifestazione...
Franca ha detto…
Ti commento con il commento che ho fatto a Ed

Ritengo che la proposta di legge presentata da Beppe Grillo sia in larga misura condivisibile.
Sono pienamente d'accordo con la possibilità di esprimere una preferenza. Nell'ambito di una lista comunque scelta dal partito, la preferenza l'elettore ha almeno un piccolo spazio per dire la sua.
Concordo con l'ineleggibilità di chi è stato condannato in via definitiva qualunque sia il reato.
Penso che la sospensione dalla carica dovrebbe riguardare solo i reati contro la P.A. mentre per gli altri dovrebbe valere la presunzione d'innocenza fino alla sentenza definitiva. Scelgano i partiti di appartenenza il comportamento da tenere nel tempo intercorrente.
Sul numero dei mandati sono abbastanza indecisa. Non sono d'accordo a limitarli per legge (non lo sono nemmeno e a maggior ragione per i Sindaci), ma non sono nemmeno d'accordo che uno faccia il parlamentare a vita.
Magari con il meccanismo delle preferenze si riesce ad evitare senza introdurre l'obbligo di legge.
Sull'iniziativa in sé alcune perplessità ce l'ho.
Intanto non condivido la generalizzazione: "tutti" rubano, "tutto" è allo sfascio e così via.
Ci sono anche tanti amministratori onesti ed attenti. Io ho fatto il vicesindaco del mio paese e so come mi sono comportata e ne conosco personalmente tanti che si sono comportati allo stesso modo.
In secondo luogo non si può solo tirare il sasso e rimanere a guardare: dopo la protesta bisogna avanzare la proposta. Altrimenti non serve a niente, anzi forse serve solo a creare maggiore qualunquismo
Dani ha detto…
..senza parole....se la piazza si muove in questo modo forse cominceranno a tremare i vetri di Palazzo..è una mia illusione o speranza...sono precario da sempre e ora mi cominciano a girare i maroni...
ciao Mimmo alla prox.
piccolè ha detto…
L'ho seguito su internet e Grillo � stato straripante come sempre! Il governo dovrebbe fare mea culpa di fronte alle migliaia di firme raccolte, un buon monito per cambiare, ma per prima cosa deve cambiare la mentalit� degli italiani, perbenisti per forza!!!Ciao Mimmo.
MasterMax ha detto…
Noi dovevamo andare al V-day come previsto da tempo, ma causa forza maggiore (il pargolo malato) non abbiano potuto mettere il naso fuori di casa. Ho cercato notizie sulla manifestazione alla TV, ma se non avessi avuto internet non avrei saputo nulla circa l'evolversi e l'affluenza. Con tutto il rispetto, per Luciano, penso che ogni tanto i telegiornali avrebbero potuto dare un aggiornamento diverso da ciò che accadeva al suo funerale. In quel giorno solo notizie monotematiche. Assolutamente daccordo che la cosa era voluta, ma non si rendono conto che tale comportamente contribuisce ad esasperare ancor di più gli animi della gente.
I Media hanno taciuto ma la rete.... ha urlato!

Detto questo, anch'io come Franca penso che il punto numero 3 della legge non mi convince e che cmq ora Grillo deve far vedere che oltre che proteste fa i fatti.

E forse lo farà visto il suo intervento a Telecom. Se. come sembra, si imporrrà di agire per proporre e nel caso di questa legge, di agire per riuscirea a farla promulgare, allora avremo una svolta importante.

Vedremo. solo il tempo saprà dirci se tutto questo movimento di piazza sarà servito a qualcosa.
patty ha detto…
si vero,in piazza da noi a bologna c'erano migliaia di persone, ed ammetto di essere stata una delle poche che, anche se con rammarico, non è riuscita ad andarci.. speriamo che tutta questa mobilitazione di massa porti finalmente a qualcosa...
Aiuolik ha detto…
Anche io, come Franca, ho qualche perplessità sulla manifestazione. I politici però non possono stare a guardare, tutte queste persone vogliono pur dire qualcosa!
Per quanto riguarda i canali informativi (per così dire!) era ovvio che non potevano non sapere visto che il loro mestiere è, prima di tutto, informarsi su cosa accade nel mondo!
Ciao Mimmo,
Aiuolik
Mimmo ha detto…
Popale...è vero.Non posso ignorarci! speriamo bene!

Skiopone...oggi ne hanno parlato! Ma solo per dare del matto a Grillo! Sul tg2. Assurdo.

Franca...sarebbe un miracolo se passasse UNA sola delle proposte avanzate. Ci vuole, come dici tu, il movimento reale adesso!

Dani...ti assicuro che non girano solo a te. Ma a tanti. Tantissimi.

Piccolè...benvenuta!!!!é vero...deve cambiare anche la mentalità degli italiani in fatto di politica. Alla fine se stanno al governo, certi elementi, è anche colpa del nostro perbenismo di facciata!

MAstermax...con o senza funerali di Pavarotti...non avresti sentito NULLA dai tg. ;)

Daniele Verzetti...non penso si fermerà qua Beppe! ma dobbiamo sostenerlo.

Patty...non preoccuparti. Ci sono stato io al tuo posto.

Aiuolik...magra consolazione. Chisenefrega se non ne hanno parlato? Tanto la protesta prosegue! ;)
giudaballerino ha detto…
Nel panorama immobile di questa italia eventi come questo fanno veramente bene. E, proposte di legge a parte, quello che più spero è che si diffonda tra la gente un VERO atteggiamento critico a quello che ci propinano
rob ha detto…
Di fronte ad una iniziativa di legge popolare, il parlamento non potrà comunque rimanere inerte, anche se io sono pessimista che questo sistema si possa autoriformare.
Volevo anche dire a Franca che limitare il mandato dei sindaci a due mandati è un corollario necessario del sistema di elezione diretta. Ne sanno qualcosa gli americani a proposito del Presidente.
Ricordo che inizialmente gli anni di mandato erano addirittura 4 come quelli del presidente USA, poi si disse che non bastavano per realizzare il programma elettorale. Però nella relazione di presentazione della legge per l'elezione diretta del Sindaco (la 81/1993), si diceva espressamente che la limitazione dei mandati era necessaria per evitare che l'esercizio del potere del Sindaco (come aumentato dalla legge) per lungo tempo fosse pericoloso per la democrazia locale. Non ce le scordiamo queste cose, Franca per favore.
Mimmo ha detto…
Giudaballerino...e lo stesso mio augurio. La gente deve inziare a d aprire gli occhi. Purtroppo ancora pochi sono quelli che non credono più ai media manipolati.

Rob...in effetti il pericolo è proprio che il vecchio corso politico può sempre risorgere. E sono dei maestri in queste cose...purtroppo!

Post più popolari