Tutti giù per terra!


Sarà un 2008 che passerà alla Storia. La storia dell’ennesimo sfracelo politico e sociale italiano. Quello che qualche manciata di decenni fa era soprannominato il “Giardino d’Europa”si è tramutato in un orripilante Paese OGM, che si nutre di montagne di immondizia, va a scuola da associazioni e “cosche” politiche di stampo merdoso (consentitemi il francesismo), è continuamente umiliato e asservito ai feudi dei suoi vari “dipendenti” politici che concedeno i migliori posti, nelle amministrazioni pubbliche e private, a coloro che hanno la migliore parentela al potere (nessuno lo sa ma esistono delle graduatorie politiche in base al parentume che lavora al Governo e permette di totalizzare un certo punteggio)… devo continuare? La lista, purtroppo, è chilometrica.
Il nostro è un governo di “poveri martiri” che, perseguitati dalla legge e da misteriosi gruppi che vogliono la loro testa, ancora una volta lascia l’italiano nella più totale incapacità di reagire o manifestare il suo sdegno. Ma forse ha ragione chi ha affermato che la realtà è molto più semplice: un governo di incapaci cade per mano del più incapace di tutti.
Nessuno di loro ha colpe, in fondo. La colpa è pur sempre di ognuno di noi, perche io parto sempre da un semplicissimo dato di fatto: “ciascuno ha quel che si merita”!
L’Italia, fin quando avrà modo di manifestare interessi personalissimi e di convenienza a discapito della "cosa pubblica”, meriterà gente poca appassionata, affamata di soldi e potere e asservita all’affarone economico, sociale e politico di turno.
Amen! (con buona pace della Chiesa).

Commenti

Lollodj ha detto…
Mi spiace dirlo ma il "progetto" Italia è fallito, e badate che non sono leghista, anzi! Fatta l'Italia, come diceva Cavour, non siamo mai riusciti a afer gli Italiani. Divisi in micro-regionalismi assurdi, ipocriti (siamo tutti cristiani, difendiamo il Papa, ma poi a messa non ci andiamo e ci faccaimo l'amante) e inguaribilmente disonesti. Una volta i potenti si chiamavano Estensi, Medici, Sforza... oggi si chiamano Mastella, Berlusconi, Montezemolo, Craxi, circondati da lacchè e da azzeccagarbugli pronti a cacciare il povero Renzo non appena fa il nome sbagliato.
Che schifo, ci meritiamo il terzo mondo altro che l'Europa!
signor ponza ha detto…
Fino a che non ci sarà qualcuno in grado di capire il significato di "cosa pubblica" siamo messi male.
Geillis ha detto…
ciao Mimmo, ricambio volentieri la visita, ma da quanto ho visto, mi sa che ci vuole un po' di tempo che leggere il tuo blog! Tornerò presto, grazie per il tuo passaggio!
Francesc@ ha detto…
Quello che è triste è che questa crisi di governo ci farà sprofondare in un baratro senza fine. Quali sono le opzioni? Un bel rimpastino aggiungendo un po' di farina per trasformare il tutto in una colla immonda? Elezioni anticipate con la stessa legge elettorale che porterà alla stessa situazione di adesso? Governo tecnico che tira a campare? Io quasi quasi emigro...
patty ha detto…
non ci sono parole davvero...troppo spesso ormai mi sorprendo a vergognarmi di stare in questo paese...
daniela ha detto…
Quoto ogni tua singola parola. Con una sorta di rassegnazione, purtroppo.
Franca ha detto…
Il tuo sfogo è legittimo e sacrosanto, ma la colpa di questo sfacelo è anche la nostra, di noi cittadini che abbiamo delegato in bianco i politici.
Diamoci una scossa, riappropriamoci della politica; solo così potremo ridare il giusto valore alla "cosa pubblica"
L'avvocatessa ha detto…
L'Italia, fin quando non avrà capacità di "concepire" la cosa pubblica (e la libertà e tante cose), non saprà nemmeno rigenerare se stessa.

Come diceva il buon Verdone in una indimenticabile scena di "Bianco, rosso e verdone":
"Manco 'e bbasi".


Ciao Mimmo - Mimmo!

:)

L'avv.
JANAS ha detto…
caro che dire... hai ragione e nel tuo discorso hai già detto tutto! solo vorrei aggiungere che anche noi gente comune non collaboriamo molto! quanti vanno via dal dentista, dal fruttivendolo, dal panettiere senza richiedere lo scontrino fiscale? perchè non ci interessa, perchè il dentista o qualche altro professionista fa lo sconto...?? Sono tasse che mancano allo stato... soldi in meno per la cosa pubblica... quanti sorvolano le code per visite specialistiche grazie alla buona parola dell'infermiera o del dottore parente dell'amica, alla faccia di chi percorre sentieri più onesti!! Quanti vendono il loro voto?
Siamo in un gioco di specchi e non so dire se sono i politici che riflettono la gente comune o viceversa! ma non credono che gli altri paesi siano immuni da tutto ciò! Non so dire se c'è una generale decadenza dell'umanità o se in fondo ogni epoca ha avuto la sua "cattiva gente"; il punto è che in ogni epoca chi si mette meno scrupoli domina ingiustamente sugli onesti, gli onesti si fermano davanti alle questioni morali, loro no...vanno avanti!
Spero di sbagliarmi...
Gianfranco ha detto…
Condivido ogni parola.
Mimmo ha detto…
Lollodj...hai ragione. Ancora non siamo diventati Italiani.

SignorPonza...la cosa pubblica è qualcosa di alieno.

Geillis...benvenuta! Fai con calma...fai come se fossi nel tuo blog...ehehehe :)

Fransc@...sai come ci accoglierebbero???! ;)

Patty...purtroppo provo le stesse emozioni. Vergogna. E Sdegno.

Daniela...è questo il dramma. la rassegnazione.

Franca...è quello cui auspico. MA tutti sembrano più inressati al Grande Fratello. ... sic!

L'avvocatessa...esatto. Le basi di una equilibrata educazione civica. Ciao! ;)

Janas...lo spero anche io, carissima. Lo spero veramente.
Mimmo ha detto…
Ginfranco...grazie! ;)
Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto…
Quoto Franca ma bisognerebbe vedere come ed in che modo perchè bussando docilmente alla loro porta non credo che ci apriranno....
alicesu ha detto…
sarebbe ora di cambiare tutto. Governo, politica e via discorrendo.
La democrazia è stata fallimentare.
anicestellato ha detto…
Grazie della visita al mio blog e complimenti per il tuo spazio impegnatissimo, altro che cucina
:-)quoto ogni tua singola parola, troppo spesso mi vergogno di essere italiana ma si può far cadere l'Italia in un ennesima crisi perchè ci si è sentiti abbandonati?......diciamo che anche qui ci sono quei personalissimi tornaconto di cui sopra...... che vergogna!!
Virgilio Rospigliosi ha detto…
Ah... ce ne sarebbero troppe da dire.
1) Ma che ci vuole per farci incazzare a noi italiani? Se ci levano la benzina per 3 giorni si diventa peggio degli albanesi ma per le cose serie tutti zitti come pecoroni.
2) Chi avuto delle condanne, alle elezioni non si dovrebbe neanche ripresentare. Per legge eh...perchè di loro iniziativa non se ne parla neanche. Così si sfoltirebbe quel branco di vecchi e si darebbe il buon esempio.
3) La colpa è anche nostra. Vuoi scommettere che alle preossime elezioni Mastella i voti li continua a prendere?
Ciao Mimmo
Mariluna ha detto…
Grazie per essere stato mio ospite. Ho letto il tuo ultimo ma c'é ancora molto da leggere e di interessante. Da lontano guardo questa povera Italia che va....male e ne soffro.Ho smesso da un bel po' di ascoltare notizie dai TG, solo cronaca e negatività, che mettono sempre più angoscia e preoccupazione alle persone che cercano affannosamente di andare avanti.Le cose cambiano se c'é lucidità,cultura, onestà. Nella classe politica non è già cosi' da molto tempo,da sempre forse.Le notizie disorientano,distolgono le menti dalla realtà che non viene mai detta, e gli italiani continuano a sperare che le cose cambieranno. Si, ma con chi?
D ha detto…
Ciao Mimmo,

1- sono d'accordo con te al 100%;

2- "cosche politiche di di stampo merdoso" è fantastico!;

3- La regressione evolutiva verso le urne pure;

4- per non parlare della locandina.

Cosa si può aggiungere in più alla tua precisa conclusione?!
D ha detto…
Senti Mimmo, io ti linko!
Cannelle ha detto…
Coplimenti per il blog.Condivido quello che dice Janas. Se cade il governo passiamo altro tempo a fare campagna elettorale invece di cercare di sisolvere qualche problema e l'alternativa a questo governo quale sarebbe? come Francesc@ quasi quasi emigro.
Bruja ha detto…
Caro mimmo...mestamente devo darti ragione...fanno schifo...e sono il frutto della nostra italia...certo che siamo messi proprio bene...:-(
Davide ha detto…
"un governo di incapaci cade per mano del più incapace di tutti."
Che grande verità!!!!!!
marina ha detto…
Quoto Franca in linea teorica perché oggi l'unica scossa che mi darei è una scossa a 200volts!
ciao marina
Sara Sidle ha detto…
Parole sante, caro Mimmo!!
Io spero sempre che l'italiano si svegli ed il giorno delle elezioni abbia qualcosa di meglio da fare..
Ma purtroppo ci sarà sempre qualcuno che penserà che un politico è meglio di un altro..
Voglio aver fiducia nei giovani e mi auguro di trovare qualcuno che ancora crede nella politica onesta.Dovremmo proprio svecchiare e togliere il marciume..Ma forse in questo senso vale il detto "chi visse sperando morì cacando"!
Bacioni
Diego D'andrea ha detto…
Lo sai che ti dico, caro MIMMO??
Non c'è verso, io MI RIFIUTO ;-))
Ciao D
Mimmo ha detto…
Daniele...tranqilli...stanno ben sigillati!

Alicesu...siamo noi ad essere stati fallimentari!

Anicestellato...benevnuta! :) il mio spazio è aperto a tutto e tutti! ;) la vergogna è alle stelle in questi giorni...ma la rabbia di più...

Virgilio...Mastellone ha già cambiato bandiera. E ce lo ritroveremo fra le palle.

Mariluna...benvenuta, cara! Purtroppo è questo il punto...mancano i VERI politici.

D...anche te un benvenuto! Puoi aggiungere di essere notevolmente incacchiato! ;) ps: ricambierò appena aggiorno il blogroll...grazie!

Cannelle...è tragico. Tutto tremendamente tragico.

Bruja...e vedrai tra poche settimane come saremo messi!

Davide...è trsitemente PALESE! parlano i fatti.

MArina...io la scossa la darei a tutti i nostri "dipendenti"...ma non ti dico dove! ;)

Sara...hahahahah...non conoscevo questo detto. Il tempo è insufficiente per fare pulizia.

Diego...io invece vomito. Sono infastidito dalla facce di bronzo al governo...ma LI SENTITE????? sic!
jack ha detto…
Hai pienamente ragione;) Concordo
Mimmo ha detto…
Jack...grazie! Benvenuto. Purtroppo con la ragione non andremo avanti...
ArabaFenice ha detto…
sono d'accordo e non sono d'accordo.
sono d'accordo quando dici che i politici che abbiamo sono lo specchio di un diffuso modo di pensare caratterizzato dal personalismo e logiche clientelari.
non sono d'accordo se penso al fatto che c'è una schiera di gente, e molti ne ho conosciuti tra i bloggers, con un altissimo senso della morale e delle istituzioni alla quale non è data voce semplicemente perché il sistema ci impone zuppa o pan pagnato. e qui si torna al solito discorso dei politici scelti dai partiti, prima che dagli elettori.
Mimmo ha detto…
Arabafenice...purtroppo una rondine non fa primavera. E fino a che avremo tra le palle i soliti affaristi politici non andremo lontano!

Post più popolari